Tipi di Patente Nautica

Le patenti nautiche sono tre:

 

  • entro 12 miglia dalla costa;
  • senza alcun limite dalla costa;
  • per navi da diporto.

 

 

La patente nautica è unica e contempla le abilitazioni alla navigazione entro 12 miglia dalla costa e senza alcun limite; entrambe comprendono sia l'abilitazione per la vela che per il motore. Il programma teorico d'esame è comune. Il velista col solo esame pratico per la vela acquisisce tutte e due le abilitazioni, mentre l'utente del motore può invece richiedere di sostenere solo la prova pratica per la conduzione di unità a motore e allora la sua patente è limitata alla sola abilitazione per il motore. La legge di riforma della nautica ha soppresso la distinzione delle unità da diporto in relazione al mezzo di propulsione. Le unità a motore, quelle a vela e i motovelieri, hanno perduto il regime giuridico che le caratterizzava.

Il diportista che vuole estendere la sua abilitazione anche alla navigazione a vela, sarà tenuto soltanto a sostenere la relativa prova pratica d'esame. Questo vale sia per le patenti entro 12 miglia che senza limiti.

Se, invece, vorrà passare alla patente superiore, cioè da entro 12 miglia a senza limiti, dovrà sostenere un esame integrativo teorico sulle materie non comprese nel programma di esame della patente già conseguita.

Chi ha già conseguito sia la patente vela sia quella a motore, con documenti separati in occasione della prima convalida, dovrà chiedere di riunire le due abilitazioni in un unico documento.

Tali innovazioni sono state introdotte per adeguare la normativa alle esigenze di un uso professionale della patente, come accade per l'attività di skipper nel settore del noleggio, dove appunto è richiesto sia il possesso della patente vela che della patente motore.

Chi ha conseguito la patente per navi da diporto, che abilita a condurre unità superiori a 24 metri di lunghezza, può condurre anche tutte le unità da diporto di lunghezza inferiore a 24 metri a vela e a motore, comprese quelle a vela con motori ausiliari e i motovelieri.

Per conseguire la patente per navi da diporto, si deve essere in possesso, da almeno tre anni, dell'abilitazione alla navigazione senza alcun limite dalla costa.

Vecchie patenti da 6 a 12 mg

La nuova normativa ha favorito anche i possessori della patente entro 6 miglia, che hanno vista raddoppiata la distanza di navigazione della loro abilitazione. Infatti, le patenti sia a motore che vela entro sei miglia, rilasciate fino all'entrata in vigore delle nuove norme, sono state automaticamente estese a dodici miglia senza necessità di alcuna procedura o formalità amministrativa. Il che significa che l'estensione li abilita a raggiungere quasi tutte le isole italiane, naturalmente con unità che abbiano le caratteristiche necessarie a navigare fino a 12 miglia (o, come detto sopra, abilitate senza limiti, se si rimane nell'ambito delle 12 miglia, perché vale la navigazione effettivamente svolta).

Vecchie patenti senza limiti

Rimangono anche valide le patenti senza limiti sia per la vela sia per il motore, rilasciate prima dell'entrata in vigore (16 gennaio 1998) del Regolamento.

È previsto che tali patenti siano sostituite nel tempo, al momento della prima convalida, con nuovi modelli.

Stampa Email